scopa

 

E già mi vien da ridere…

sapete giocare a scopa? credo di si, quindi “far scopa” significa trovare l’ uguale giusto? bè..tenetelo a mente.

Dopo fiumi e fiumi di inchiostro stesi dai nostri amici maschi contro la nostra categoria vessata da numerosi interventi denigranti solo perchè alcune di noi, e per la verità la minoranza oserei dire, hanno avuto, nel corso della loro onorata carriera

di migliori figlie,

migliori sorelle,

migliori amiche, migliori compagne di scuola,

migliori fidanzatine,palestrato

migliori educatrici,

migliori studentesse,

migliori  ahimè mogli,

migliori lavoratrici

e per finire( forse)

migliori madri!

delle..uhm come dire..piccole defaillances del tutto comprensibili e dei difettucci assolutamente trascurabili,

voglio puntare la vostra attenzione senza per la verità acredine nè livore perchè poi vi stimo tutti 😉 su alcuni TIPOLOGIE di maschietti  che anni e anni di radio e che anni e anni di frequentazione di amiche single hanno fatto accumulare nel mio database, ci sono:

gay

gli uomini dubbiosi, coloro che non sanno cosa vogliono dalla vita… ma… ehm una toccatina lì e una là però sanno che la voglion dare, IL RESTO PERO’ LO IGNORANO;
gli uomini con la retromarcia innescata, quelli che appena affronti certi argomenti… ehm o gli squilla il cellulare o se sei in chat fanno finta di avere in visita, all’improvviso,  i cugini Lettoni che non vede da 40 anni;
coloro che ti amano dal primo momento in cui li incroci, dopo il tuo due di picche sono già abbarbicati sulla bacheca della tua miglior amica;
quelli che giurano eterno amore però quando gli becchi un watsapp sospetto negano e spergiurano  e vendono la loro madre per molto meno di 30 denari:
gli uomini intellettuali o pseudo tali, poi vai a casa loro e scopri la collezione completa di “Bignani” ( ci sono ancora?) dentro al comodino;
per non parlare dei rifatti, depilati, estetizzati, superallampadati, parrucchierati, che se ti presenti senza mutanda griffata inorridiscono e cambiano identità e pianeta affinché tu non li possa ritrovare;
quelli che non azzeccano un congiuntivo ma neanche se parli loro in STAMPATELLO;sgarbato
quelli che scopri su BADOO, che sono dei fichi micidiali, palestrati, lucidi come dei vitelli e poi li incontri e scopri che l’unico muscolo a cui dovrebbero far fare un po’ di palestra è invece un po’ … ehm… sottotono!
quelli belli, belli, perfetti, dipinti da Michelangelo nel giorno di grazia e massimo splendore, li contatti, chatti con loro , arriva il momento di scambiarsi i numeri ma non chiamano mai, poi prendi tu l’iniziativa..ti lanci ..fai il numero…e dall’altro capo ti risponde uno che sembra Paperino e con l’influenza per giunta!
gli splendidi, i vitelloni..quelli che “uè bella gioia”  poi dopo l’aperitivo escono dal bar lasciandoti indietro a pagare il conto…

e poi però c’è lui,

colui che ci affascina solo per il fatto di esserci,

colui che parla alla nostra anima,

colui la cui voce riempe il cuore e ci calma,

colui che seppur affrontando argomenti quotidiani lo fa con una tale grazia e humour che ogni problema passa in secondo piano,

che pure quando sei incaxxata da morire ti abbraccia e, dopo i primi secondi di lotta greco romana, ti conquista e rilassa,

colui che spende del tempo a spiegarti 100 volte le stesse cose,

colui che ha dei difetti e li riconosce. Anzi no, è la prima cosa che ti presenta e non ha vergogna a dirti “sono così mi spiace, non ho davvero di più da dare” ,

colui che magari non ti ama (o forse non riesce solo a dirlo perchè ne ha una paura fottuta)  ma ti vuole davvero bene,

colui che quando parla di te ha una luce negli occhi, …sei-il-principe-azzurro

Bè con uno così si potrebbe davvero far scopa!

Buona serata

Belinda Raffaeli

 

originariamente postato in

https://belindaraffaeli.wordpress.com/

 

A proposito dell'autore