Finisce 3-1 la settima giornata di ritorno della SuperLega UnipolSai, che si è disputata ieri, domenica 22 gennaio, all’Eurosuole Forum tra la Cucine Lube Civitanova e la Tonno Callipo Vibo Valentia. Questo è il terzo incontro della stagione tra le due squadre, dopo l’andata di SuperLega e i quarti di Coppa Italia, dove la Lube ha sempre vinto 3-0.

 

Muro Sokolov-Candellaro-Cebulj.

Nel primo set, la Lube scende in campo con una nuova formazione: la coppia di schiacciatori Kovar e Cebulj, i centrali Cester e Candellaro, i titolari Sokolov e Christenson e con Grebennikov che completa il sestetto. La padrona di casa passa subito in vantaggio con le pipe dello schiacciatore sloveno, un primo tempo di Candellaro e un attacco di Sokolov su mani out, costringendo già sul 4-1 il coach Kantor a chiedere il primo time out. Vibo sembra riprendersi grazie ai centrali Costa e Barone e all’attacco vincente di Geiler che segna sul tabellone il 9-8. Ci pensa Kovar a riportare il suo team in vantaggio con un primo attacco vincente da posto 4 e due successive pipe (17-9). Gli avversari optano per un cambio, entra il regista Izzo al posto di Coscione e Rejlek su Alves Soares, ma ormai la Lube ha preso il largo, chiudendo il set 25-15.

 

Cebulj in attacco da posto 4 e muro di Geiler.

Nel secondo parziale la situazione non cambia: i cucinieri partono carichi con un Cebulj vincente sia in pipe che da posto 4, nonostante i numerosi errori in battuta che permettono ai calabresi di salire di punteggio (7-6). La Lube cerca di recuperare con tre muri vincenti e un ace di Cester  (13-6). Vibo non demorde e si guadagna 6 punti con il lungolinea di Geiler, un muro vincente e le diagonali di Rejlek (15-12), obbligando coach Blengini a chiedere il time out. I biancorossi tornano in campo più forti di prima, firmando il set 25-18, grazie ai due ace di Candellaro e Cebulj e alla diagonale dell’opposto bulgaro.

Nel terzo set la Lube fa fatica a tenere testa. I calabresi attaccano principalmente con Geiler e Rejlek, mentre Civitanova riesce a difendersi sfruttando tutti i suoi giocatori, persino Grebennikov riesce a mettere a segno il punto del 13-12 con una ricezione di prima intenzione. Tuttavia, sul 19 pari, Vibo passa in vantaggio con l’ace di Rejlek, che sarà anche l’autore di tre attacchi vincenti. Il set termina 23-25.

Cester 100% in attacco.

L‘ultimo parziale è completamente in discesa per i biancorossi, che conducono da subito il gioco. Sokolov regala ai suoi compagni due ace e Cester fa guadagnare altri tre punti (10-5). Ma il jolly della squadra, nonché Mvp del match è il regista Christenson che lascia tutti a bocca aperta con gli attacchi di prima intenzione sul secondo tocco (totale 8 punti). La partita si conclude 25-13 con il servizio out dei calabresi.

 

Christenson, Mvp dell’incontro.

 

Il prossimo appuntamento all’Eurosuole Forum sarà mercoledì 1 febbraio contro Resovia per la Champions League.

Ph. Spalvieri.

 

 

A proposito dell'autore

Mi chiamo Sara Schiavone e sono nata a San Severo (FG) il 27 dicembre 1992. Per quattro anni ho vissuto a Civitanova Marche per frequentare l'università di Mediazione Linguistica. Dopo aver completato il percorso triennale nel marzo 2015, mi sono trasferita a Macerata per continuare gli studi della magistrale, specializzandomi in Lingue, culture e traduzione letteraria.