La Cucine Lube Civitanova ieri ha riscosso un altro grande successo nella terza giornata della Pool A di Champions League, battendo 3-1 i turchi del Fenerbahce Istanbul.

La formazione biancorsossa è scesa in campo con la diagonale Christenson-Sokolov, gli schiacciatori Sander-Kovar, i centrali Cester-Stankovic e il libero Grebennikov; mentre dall’altra parte della rete coach Veljko ha optato per la diagonale Keskin-Toy, le bande Sket-Quesque, al centro Gladyr-Tekeli e il libero Karatas.

Nel primo set i civitanovesi trovano difficoltà all’inizio ad intascare punti. Il Fenerbahce infatti parte in vantaggio grazie sia alla diagonale vincente di Sket e al successivo ace di Gladyr e sia per i numerosi errori al servizio della padrona di casa. Sul 9-10 la Lube riesce a trovare il pareggio con il primo tempo del capitano, ma gli avversari non demordono e si riportano in vantaggio con l’attacco di Sket. Arriva Sander a ristabilire la parità con una pipe, ma l’errore in battuta di Stankovic riporta i turchi in vantaggio (11-12). Gli ospiti dell’Eurosuole Forum prendono le distanze volando a quota 18 contro i 15 punti dei cucinieri. Ma la Lube non si arrende e riesce a raggiungere e superare Istanbul con l’attacco su mani out dell’opposto bulgaro (19-18).  Poi interviene Kovar con la diagonale vincente del 20-18, seguito da Stankovic che mura l’attacco turco (21-18)., fino ad arrivare alla chiamata del set point dopo la pipe di Sander. Il set termina 25-22 con l’attacco di Sokolov su mani out.

Il secondo parziale è un monologo per la Lube che lascia la squadra turca a quota 11 a fine set. Dopo l’ace di Cester che segna il 6-0 sul tabellone, arriva l’attacco vincente avversario, ma le ambizioni turche vengono subito fermate dalla diagonale del martello americano e dal successivo ace di Christenson (8-1). La Lube continua a intascare punti, giocando bene soprattutto dal centro. Sul 16-7, Cester mette a segno due ace consecutivi. Ormai la vittoria è in pugno: i turchi non riescono più a trovare il modo di rimontare e la Lube chiude 25-11 dopo il servizio a rete di Toy.

La formazione turca si rifà al terzo set, durante il quale parte subito in netto vantaggio. Dopo il time out chiamato da Medei sul 6-10, i cucinieri sfruttano la diagonale di Sander e l’ace del regista americano per risollevare la situazione, ma vengono fermati dagli attacchi e dai muri avversari, che continuano a mantenere le distanze fino a chiudere il set 21-25 con un attacco su mani out. 

Il quarto parziale è completamente di marchio biancorosso: 5 ace (uno di Christenson sul 7-4, tre di Sander sul 10-5, 13-5 e 14-5, e uno di Cester 21-9); anche in attacco i civitanovesi se la sono cavata abbastanza bene sia dal centro grazie a uno Stankovic determinato, anche a muro, sia da posto sei con le pipe di Sander, e sia da posto due con le cannonate dell’opposto bulgaro, che firma il punto decisivo per chiudere il match (25-12).

Il prossimo appuntamento all’Eurosuole Forum sarà domenica 21 gennaio alle ore 18 contro l’Azimut Modena.

Ph. Spalvieri/Lubevolley.

 

A proposito dell'autore

Mi chiamo Sara Schiavone e sono nata a San Severo (FG) il 27 dicembre 1992. Per quattro anni ho vissuto a Civitanova Marche per frequentare l'università di Mediazione Linguistica. Dopo aver completato il percorso triennale nel marzo 2015, mi sono trasferita a Macerata per continuare gli studi della magistrale, specializzandomi in Lingue, culture e traduzione letteraria.