Vittoria meritatissima per la Lardini, in una partita iniziata forte per le padrone di casa che conquistano i primi 2 set senza problemi, interrotti da un black out che ha consegnato il terzo set alla squadra ospite. Il quarto set e’ stato vinto con la caparbieta’ che solo una squadra di buon livello puo’ esprimere.

Nicoletti e Partenio lanciano una Lardini (6-3) che serra le fila in difesa, prova a lanciarsi (9-5) e quando Chieri si rifà sotto (Guerra per il 9-8) si produce in un parziale di 6-1 (15-9) propiziato dall’ex Angelina, dagli interventi in seconda linea di Bisconti e dall’ace di Papafotiou. Sono tre errori filottranesi e il muro (prima Rolfzen, poi Akrari) a riportare sotto la Reale Mutua (18-16), la Lardini sale di tono in attacco (43% nel set), Partenio (attacco e servizio) e Nicoletti rimettono luce tra le due squadre (21-16). Dentro le ex Bosio e Mazzaro per Chieri, Nicoletti ha il braccio caldo, la Reale Mutua sbaglia due volte il servizio ed è l’opposta della Lardini (6 punti) ad apporre il sigillo sull’1-0 (25-21).

Il set vinto, il primo al PalaTriccoli, è una forte iniezione di fiducia per la squadra di casa, solida nel muro-difesa, energica in attacco con Angelina e Nicoletti (12-6). Ci prova Meijers (12-9), ma Papafotiou sfrutta al meglio tutte le sue attaccanti (51% in attacco nel set) e con i punti di Partenio, Angelina e Nicoletti la Lardini prende il volo (18-12). Grant allarga la forbice (23-16), la Fenera non alza bandiera bianca, sfrutta qualche imprecisione delle padrone di casa e torna a -2 con Akrari (23-21). Fondamentale si rivela il muro di Grant (24-21), poi ci pensa Partenio a fissare il 25-22 sul tabellone.

Filottrano tiene alta la pressione al servizio e sul turno di Nicoletti (anche un ace) fissa sul tabellone un 7-4 che passa anche per il muro di Partenio e la pipe di Angelina. La squadra di Bregoli prova a non perdere di vista una Lardini, che tuttavia sul nuovo turno in battuta di Nicoletti allunga il passo. Sulla combinazione PapafotiouGrant e sul successivo slash della centrale statunitense Filottrano fissa il +6 (19-13). La strada sembra segnata, ma sul 20-15 il turno al servizio di Akrari (con due ace) dà il là al controbreak di 0-5 che rimette tutto in discussione (20-20). Perinelli (6 punti e l’83%) mette la freccia (22-23) e poi consegna la palla set a Chieri (23-24), sufficiente per accorciare il punteggio nel conto dei set, perché l’attacco della Lardini non trova il campo avversario.

Il set perso non lascia segni nella Lardini, che riparte di slancio e sull’ace di Partenio si porta sull’8-3. Ma è un Chieri (con titolare la diagonale BosioMeijers) che non molla mai, che si riporta sotto (9-7) e sfrutta al massimo il tempismo di Akrari a muro (5 per lei), il ribaltone arriva sull’ace di Perinelli (14-15). Il set si trasforma in un appassionante tira e molla: Guerra risponde a Grant (17-19), Perinelli ad Angelina (20-22). La Reale Mutua sbarra ancora la strada a muro (sempre Akrari), ma sul 21-23 la Lardini disegna il suo capolavoro finale: Angelina e Partenio cancellano il break di svantaggio (23-23), Nicoletti è micidiale al servizio: sul suo ace (il terzo) la Lardini rimette la testa avanti (24-23) e sul servizio successivo la ricezione lunga di Chieri consente a Grant di scagliare il pallone del definitivo 3-1.

Premio di MVP ad Angelina, autrice di 21 punti e seconda miglior realizzatrice della gara dietro Nicoletti (23). Top scorer biancoblù Perinelli con 18 punti. Non ci resta che aspettarci un gran prosieguo di campionato…forzaLardini!!!

LARDINI FILOTTRANO – REALE MUTUA FENERA CHIERI 3-1

LARDINI FILOTTRANO: Papafotiou 2, Nicoletti 23, Grant 10, Mancini 1, Angelina 21, Partenio 18, Bisconti (L); Bianchini, Moretto. N.e.: Pogacar, Sopranzetti, Chiarot (L2), Pirro. All. Schiavo – De Persio.

REALE MUTUA FENERA CHIERI: Poulter, Grobelna 6, Rolfzen 5, Akrari 11, Perinelli 18, Guerra 12, De Bortoli (L); Bosio 1, Mazzaro 6, Meijers 3. Lanzini, N.e.: Enright. All. Bregoli – Sinibaldi.

ARBITRI: Santi e Rolla.

PARZIALI: 25-21 (25’), 25-22 (25’), 23-25 (30’), 25-23 (26’).

NOTE: spettatori 1.200 circa. Lardini: battute sbagliate 17, battute vincenti 6, muri 6, ricezione 51% (34%), attacco 45%; Chieri: b.s. 10, b.v. 3, mu. 12, rice 60% (36%), att. 39%. Premio MVP MOncaro: Giulia Angelina.

 

 

 

 

 

A proposito dell'autore