Emozioni forti e tre punti salvezza  alla Lardini Filottrano che batte 3-1 la Zanetti Bergamo in una sfida spettacolare e molto intensa.

Vasilantonaki, Partenio e Garzaro con grande incisivita’ e determinazione piegano le difese della Zanetti e consegnano la vittoria alle marchigiane.

Primo set. La Lardini Filottrano scende in campo con Vasilantonaki, Garzaro, Partenio, Tominaga, Cogliandro, Whitney e il libero Cardullo, stessa starting six del Palaverde contro l’Imoco. Bergamo deve fare a meno della schiacciatrice americana Courtney, a causa di un attacco influenzale. La Zanetti si schiera allora con Carraro al palleggio opposta a Smarzek, le attaccanti Mingardi e Acosta, le centrali Tapp e Olivotto e il libero Sirressi.

Si viaggia sul filo dell’equilibrio, con la Zanetti avanti fino al sorpasso di una spumeggiante Garzaro (7 punti nel set) con un ace per il 21-20. Olivotto riporta avanti Bergamo e Mingardi conquista 3 palle set, la polacca Smarzek conquista la quarta, ma Filottrano non molla le annulla tutte con Partenio e Garzaro. Alle padrone di casa ne bastano invece 2 per chiudere il set al 30-28 di Vasilantonaki.

Secondo set. Il secondo parziale rispecchia il primo: Zanetti avanti, Lardini al pareggio con un ace di Whitney per il 20-20. E poi di nuovo 4 palle set sprecate dalle rossoblù. Questa volta, alla quinta, ci pensa però Strunjak, con un muro su Partenio, a chiudere 29-27 e a riportare il match in parità. Applausi ad una Cardullo spaziale con una doppia difesa da standing ovation.

Terzo set. Si riprende con Strunjak confermata al centro per Tapp e Loda per Acosta. Filottrano spinge sull’acceleratore e va 12-7 con Partenio protagonista in attacco e a muro. La Zanetti non riesce a ribaltare l’inerzia del set e sul 16-10 per le padrone di casa, Bertini cambia diagonale inserendo Cambi e Acosta per Carraro e Smarzek. Ma la Lardini continua a spingere, Cogliandro colpisce in fast e va a chiudere con Whitney: 25-16, 2 set a 1.

Quarto setPartenio parte forte con 3 punti in attacco, Vasilantonaki strappa il break del 6-4 che Filottrano difenderà fino alla fine. Sotto 17-13, Cambi prende il posto di Carraro. Mingardi e Smarzek accorciano le distanze e la Zanetti arriva a -1 (18-17) ma Garzaro e Vasilantonaki portano Filottrano al 23-20. Smarzek prova a tenere viva la Zanetti, ma è ancora la schiacciatrice greca a chiudere: 25-22.

Una vittoria  importante per la Lardini protagonista di un’ottima prova corale in tutti i fondamentali, MVP Laura Partenio e  da incorniciare le difese di Paola Cardullo che strappa gli applausi dei 1300 spettatatori del Palabaldinelli. ForzaLardiniFilottrano!!!!

 

 

A proposito dell'autore