“Da comunicato stampa Lardini Volley”

La Lardini chiude il 2018  con una vittoria al tie-break sofferta ma meritata. La prima volta al quinto set
di questa Samsung Volley Cup porta in dote un successo prezioso per la
classifica e per il morale di una Lardini che fa suo con carattere lo scontro diretto con la Reale Mutua Fenera Chieri. Il recupero di Cardullo è la novità più rilevante nella Lardini che approccia un match da vincere.

La tensione iniziale produce diversi errori (4 sui primi 8 punti di Chieri), Angelina lancia Chieri (7-10), la Lardini ricuce prima con Vasilantonaki (ace del 10-11) e poi con Tominaga (muro del 13-14). La Reale Mutua si riprende il vantaggio e fissa con Middleborn un +4 (15-19) che alla fine risulta decisivo.

Chieri pasticcia su un recupero in bagher di Whitney (17-19), Pisani (6 punti e l’80% in attacco) stampa a muro il nuovo -2 (19-21), ma prima un’invasione e poi l’attacco
di Silva avvicinano Chieri al set (21-24). Coach Schiavo gioca la carta Yang al
servizio, Angelina attacca fuori (23-24), Middleborn non sbaglia (23-25). Pisani ha il braccio caldo (2-1), la Lardini riparte di slancio, sfruttando la pipe di Vasilantonaki e l’attacco di Di Iulio (6-2). Il divario cresce sul muro di Pisani (11-6), Chieri cambia regìa con Scacchetti per De Lellis e torna sotto, respinto dal muro e dall’ace di Vasilantonaki (14-9). Di Iulio fa buona guardia a rete (16-10), Akrari stoppa la fuga filottranese (17-13), Garzaro rimette in moto
una Lardini che affonda i colpi con Vasilantonaki (20-15). Akrari (7 punti nel set) si fa notare anche a muro (23-20), la palombella di Di Iulio è chirurgica (24-20) e dopo l’attacco di Silva e un errore in attacco è l’inarrestabile Vasilantonaki (6
punti) a fissare l’1-1 sul tabellone.

La Reale Mutua costringe la Lardini a
rincorrere in avvio di terza frazione: Middleborn e Angelina spingono Chieri
sul 5-8 e dopo il tocco intelligente di Tominaga (9-10) è Akrari a garantire il
nuovo +3 ad una Fenera (9-12) che nel frattempo ha mandato in campo Dapic per Silva. Cogliandro entra in battuta e il suo ace e… mezzo riporta Filottrano in parità (13-13), il primo tempo di Garzaro (15-15) dà il via al break della
Lardini e all’autentico show di Vasilantonaki: la schiacciatrice greca stampa due muri e non sbaglia un colpo in attacco, lanciando la Lardini sul 21-15. Angelina interrompe il break (7-0) filottranese, ma Di Iulio non fa cadere nulla sul campo di casa e Vasilantonaki arricchisce un set da 10 punti e 80% in attacco.

Il fallo di piede sul servizio di Angelina manda in archivio il 2-1 di una Lardini che alla ripartenza ricomincia da Vasilantonaki (ace del 5-2). Perinelli e un errore in attacco consentono alla Fenera di impattare a quota 7, Filottrano prova a riallungare con il muro di Whitney (11-9), ma è ancora Perinelli a mettere la freccia (14-15). Garzaro firma il controsorpasso, Vasilantonaki il doppio vantaggio (17-15), ma la Lardini deve fare i conti con il break di 6-1 con cui Chieri (che nel set sale al 51% in attacco) ribalta tutto (18-21). Whitney alza il muro (21-22), ma sono due attacchi di Perinelli a decidere il set e allungare il match al tie-break.

La Lardini interpreta alla perfezione la sua prima volta stagionale al quinto set, scattando sull’ace di Pisani (4-2) e dopo il pari di Aliyeva (4-4) piazzando un break di 5-0 aperto e chiuso da una
immensa Di Iulio. Akrari e Angelina provano a reggere l’urto (10-7), ma l’Mvp  greca respinge il rientro piemontese (11-7), Chieri pasticcia
(13-7), Pisani regala il match point (14-8) e Whitney lo trasforma in un
successo preziosissimo.

Auguriamo alla Lardini Filottrano e tutti voi lettori  un nuovo anno di successi e felicità. Buon 2019 dal

Gran Gala Magazine Volley!!!

 

Guarda le HighLights dell’incontro

LARDINI FILOTTRANO – REALE MUTUA FENERA CHIERI 3-2

LARDINI FILOTTRANO: Tominaga 3, Whitney 18, Garzaro 6, Pisani 13, Di Iulio 11, Vasilantonaki 24, Cardullo (L); Yang, Cogliandro 1, Baggi. N.e.: Schwan, Rumori. All. Schiavo – Rocca.

REALE MUTUA FENERA CHIERI: De Lellis 3, Silva 13, Middleborn 9, Akrari 15, Perinelli 7, Angelina 14, Bresciani (L); Dapic 1, Caforio, Scacchetti, Aliyeva 7, Tonello, N.e.: Barysevic. All. Secchi – Sinibaldi.

ARBITRI: Zingaro – Gasparro.

PARZIALI: 23-25 (32’), 25-22 (29’), 25-18 (24’), 22-25 (27’), 15-9 (17’).

NOTE: spettatori 1.200 circa. Lardini: battute sbagliate 12, battute vincenti 6, muri 9, ricezione positiva 60% (42% perfetta), attacco 46%. Chieri: b.s. 16, b.v. 1, mu. 5, ric. pos. 57% (23%), att. 40%. MVP: Anthi Vasilantonaki.

A proposito dell'autore