La Lardini Filottrano ospita l’Igor Gorgonzola Novara nell’anticipo della terza giornata del campionato di serie A1 di volley femminile 2019/2020. Le marchigiane hanno voglia di compiere l’impresa per conquistare punti preziosi contro la regina d’europa. Si scende in campo questa sera a partire dalle ore 20:30 alla caccia dei primi punti della stagione… In bocca al lupo ragazze!!!

Secondo incontro casalingo… diamo uno sguardo alla gara passata!!!

Lardini-Imoco Conegliano

Un set per carburare, altri due per mettere in apprensione l’Imoco Volley Conegliano. Nella splendida cornice di pubblico del PalaTriccoli di Jesi (quasi 2.000 spettatori), la Lardini ci mette cuore ed anche qualità, ma sono le campionesse d’Italia a fare bottino pieno. Finisce 3-0 per l’Imoco, che dall’alto del suo talento sa cogliere l’attimo al momento opportuno, sebbene la Lardini – primo set a parte – sappia darle filo da torcere, fermandosi però ad un passo dal traguardo sia nella seconda che nella terza frazione. Una prova gagliarda, quella della squadra di coach Schiavo, sottolineata dagli applausi del pubblico. Al PalaTriccoli l’Imoco scrive a referto il terzo 3-0 consecutivo, con un’altra prova imponente in attacco (52%) e decisamente solida in ricezione.

La formazione di Santarelli parte lancia in resta in un primo set che di fatto non c’è. La Lardini fatica a carburare, ci prova con Bianchini e Partenio (6-12), ma sono le venete a fare la partita e correre in fretta verso l’1-0 che arriva sul mani-out di De Kruijf (3 su 3 in attacco nel set).

Schiavo si affida a Grant, al debutto nel campionato italiano, ma è tutta la Lardini a disegnare un’altra partita, limitando gli errori e trovando più efficacia in attacco (46% di squadra nel secondo set). Conegliano ha sprazzi di classe, prova l’allungo sul servizio di Wolosz (11-13), ma soprattutto con un grande attacco di Sylla e il muro di Folie (18-22). Nicoletti e Partenio suonano la carica per una Lardini che riaccende il set (21-22), annulla una palla dello 0-2 con Nicoletti, ma si arrende sul successivo attacco di Egonu.

L’opposta della nazionale è determinante al servizio in avvio di terzo set: sono suoi i due ace consecutivi che spingono l’Imoco sul 6-8. Geerties piazza il servizio vincente del 7-12 che sembra spianare la strada. Non è così, perché la Lardini gioca bene, torna sotto con capitan Partenio prima (10-13) e poi con la fast di Mancini (15-18). De Kruijf spara fuori (16-18), il tocco di seconda di Wolosz vale il nuovo +4 (16-20), ma con coraggio Filottrano riaccorcia: Grant firma il pallonetto del 19-21, il resto lo fa Bianchini in rigiocata e al servizio (21-21). La bordata di Nicoletti esalta il pubblico e consente alla Lardini di rimettere la testa avanti (22-21), obbligando Santarelli al time out. Conegliano ha nervi saldi, Sylla impatta (22-22), Folie intercetta il pallonetto di Nicoletti (22-23). Grant è più lesta sottorete (23-23), ma la Lardini sbaglia il servizio e poi incoccia sul muro di Egonu.

 

 

 

 

A proposito dell'autore